Vuoi sapere chi sono?
Vuoi un sito web?
Serve una traduzione inglese?
Ti interessano i fossili?
Mi vuoi contattare?
Il mio curriculum vitae
Home page

Benvenuti al sito personale di Peter Bonapace (e chi sarebbe? Boh!)
Vuoi sapere chi sono?

Io sono questo nella foto a lato. Negli ultimi anno sono un po' ingrassato, e questa foto è l'unica che ho in cui non si vede molto la mia stazza!

Sono del 25 agosto 1963 - vergine, per chi ci crede - e sono nato a Roma da padre italo-francese-polacco-siriano e madre inglese di Newcastle - una geordie! Durante tutta l'infanzia e l'adolescenza, sono sempre andato 2 volte l'anno in Inghilterra, dai nonni, e sono diventato di fatto bilingue. Fino ai 20 anni, ho viaggiato molto con i miei (mio padre era funzionario della British Airways, ed avevamo biglietti gratis per tutte le destinazioni), andando in paesi di cui altri non conoscevano neanche l'esistenza - Sri Lanka, Thailandia, Hong Kong, Australia, Hawaii, Florida, Unione Sovietica... Purtroppo la pacchia ad un certo punto è finita, e nonostante io abbia continuato a viaggiare, non era più la stessa cosa.

Gli anni del liceo
I 5 anni al liceo scientifico E. Majorana di Roma - Spinaceto sono stati bellissimi, intensi, e mi hanno fatto crescere e fare molti amici che tuttora frequento.
Durante la gita scolastica all'Isola d'Elba, in 1º liceo (correva l'anno 1978), ho conosciuto Patrizia, che molti anni dopo sarebbe diventata mia moglie. Alla fine della mia avventura al Majorana, alla maturità, grazie al tema storico e ad inglese come prima materia, ho preso 60/60. Bella prova!, come direbbe er De Blasi, mio compagno di classe e amico.

Gli anni dell'università
Mi sono iscritto al corso di laurea in Scienze Geologiche all'Università degli Studi La Sapienza di Roma, e dopo alcune difficoltà iniziali, a giugno del 1989 mi sono laureato con 110/110 e la lode.
Durante il corso di laurea, ho conosciuto tante persone fantastiche, e fatto esperienze bellissime. A Geologia sono (o almeno, erano) previste molte escursioni, anche di più giorni, ed ho passato quindi 6 anni bellissimi, che mi hanno profondamente influenzato.

Il lavoro, finalmente (o purtroppo)!
Dopo il militare, ed un tentativo di vincere un dottorato di ricerca in Geologia, ho cominciato a lavorare in una società di Information Technology del gruppo Systems & Management, acquisita poi da EDS nel 1995. Dopo un corso di tre mesi, ho inizialmente lavorato presso il Ministero degli Affari Esteri, alla Direzione Generale Cooperazione Sviluppo, occupandomi del sistema di gestione delle competenze degli esperti italiani in missione all'estero, e poi per le casse di previdenza degli avvocati, dei commercialisti e dei consulenti del lavoro.
All'inizio del 1997 mi è stato offerto di cambiare azienda, e sono passato a Praxis Calcolo, una società di IT, con sede a Milano ed uffici a Roma e Torino. I principali clienti erano Telecom Italia, Enel, H3G, Sogei, ecc., ed altre grandi aziende operanti in Italia. In questo periodo, con il boom di Internet, ho cominciato a sviluppare applicazioni web, che costituiscono fondamentalmenet il mio expertise attuale.
Quando il mio capo e mentore Stefano ha deciso di lasciare Praxis Calcolo per mettersi in proprio, dopo circa un anno mi ha offerto di lavorare con lui, ed io ho entusiasticamente accettato. Nel luglio del 2004, quindi, sono passato ad Avantica, una società di IT e consulenza del gruppo Fincons, con sedi in Svizzera, Bucarest, Milano, Torino, Roma.
Qui ho lavorato, e tuttora lavoro, con vari clienti, come Sisal, Gamenet, Enel, occupandomi di analisi e progettazione di applicazioni web.

Qui trovi il link per scaricare il mio curriculum vitae aggiornato.

Last but not least
Con un matrimonio fallito a testa alle spalle, io e Patrizia (nella foto) ci siamo sposati il 24 novembre del 2007, coronando un sogno durato 29 anni.
Ci stiamo rifacendo di tutto il tempo perduto da quando lei, alla fine dell'estate del 1979, dovette partire per Parigi con la famiglia per il lavoro dei genitori. A natale di quell'anno la andai a trovare, ma lei decise di lasciarmi - libero, disse lei, per il mio bene. Comunque ora siamo sempre insieme, e tutto è tornato come ai tempi del liceo.
 


Il Cacciatore di ricci 
Il nostro povero Otto se n'è andato oggi, 17 novembre 2011.
Il nostro dolcissimo Otto, il nostro amato cucciolo, il beniamino di tutto il vicinato. Un terribile male incurabile se l'è portato via, e noi restiamo qui con un groppo alla gola, al pensiero delle sue corse spensierate, dei suoi saluti affettuosi la mattina quando saltava sul letto per svegliarci, delle posizioni esilaranti che assumeva mentre dormiva e sognava.
Rimarrà sempre nei nostri cuori, nei nostri occhi, nella nostra anima la sua dolcezza, la sua bellezza, la sua dignità, la sua voglia di vivere. E più di tutto, l'espressione dei suoi occhi, dolci e profondi.
Otto, sarai sempre con noi, sempre con noi, povero amore mio...
 

Copyright 2011-2013 © peterbonapace.it